Andrea Lulli

Membro del Senior Council

Nato a Prato il 7 aprile 1953 è dirigente di associazione sindacale. Nelle Legislature XV e XVI è stato capogruppo del Partito democratico – e prima dell’Ulivo – in commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati. Sempre nella XVI legislatura è membro della commissione d’inchiesta sui Fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale e componente del Comitato per la valutazione delle scelte scientifiche e tecnologiche della Camera dei Deputati. E’ stato deputato e membro della Commissione Attività produttive anche nella XIV legislatura. Si è sempre occupato dei problemi relativi alla competitività delle imprese italiane e in particolare del Made in Italy. E’ stato inoltre primo firmatario di numerose proposte di legge tra le quali quella sulle caratteristiche costruttive dei veicoli a motore, divenuta legge (l. 29 luglio 2010, n. 120). E’ stato inoltre promotore di diverse iniziative volte all’incentivazione dell’auto elettrica, alcune delle quali poi assorbite nel Decreto Sviluppo. E’ stato relatore alla Camera di importanti progetti di legge, tra cui quello volto a favorire le transazioni commerciali tra imprese e di diversi provvedimenti volti a risolvere la questione dei ritardi nei pagamenti della pubblica amministrazione. Nella sua attività parlamentare si è molto impegnato in materia di liberalizzazioni. Già Relatore del ddl Bersani nel 2007 e di altri provvedimenti sul tema, si è sempre speso a favore di una maggiore apertura ed efficienza dei mercati. Nel 1995 è stato Assessore allo sviluppo economico e alla mobilità del comune di Prato. Tra il 1990 e il 1995 è segretario generale aggiunto della Camera del Lavoro, dopo cinque anni trascorsi alla guida della Filtea, il sindacato dei lavoratori tessili. E’ stato presidente dell’Associazione delle città tessili europee e primo referente nell’arrivo a Prato della autorevole Università austrialiana di Monash. Andrea Lulli ha terminato il suo mandato come parlamentare il 14 marzo 2013.